Esercito delle Compagnie Militari Milanesi

Forum dell'Esercito delle Compagnie Militari Milanesi
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Partner
creare un forum

Condividere | 
 

 Tomba di Scimitarra

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Sciabola1

avatar

Acquario Messaggi : 1567
Data d'iscrizione : 08.04.15
Età : 39
Località : Milano

MessaggioTitolo: Tomba di Scimitarra   Dom Nov 01, 2015 7:41 pm

Cristina non si era ancora data pace per il fatto di non avere un luogo dove piangere la madre di cui conservava ben pochi ricordi.

Era di umore malinconico: da poco aveva perso il padre adottivo, e si sentiva "orfana due volte".
In più, il Duca che aveva disconosciuto le CMM era stato appena rieletto, per cui Cristina, pur non mostrandolo apertamente, qualche timore per il futuro lo aveva.

Da qui la decisione di prendere il mantello, e andare al Cimitero della Caserma. Appena varcati i cancelli, rabbrividì nell'aria fredda. Si avvolse il mantello a mo' di tabarro e camminò su un sentiero dopo l'altro.

A un certo punto, una lapide attorniata da piante di rose di maggio, e di rose d'inverno, che coraggiosamente donavano qualche fiore.
Cristina si fermò, tolse il muschio dalla lapide e lesse: "Costanza 'Scimitarra' Pitti, moglie adorata"

Stupita, Cristina si sedette sul nudo terreno, e ristette, in un muto monologo con la madre.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Sciabola1

avatar

Acquario Messaggi : 1567
Data d'iscrizione : 08.04.15
Età : 39
Località : Milano

MessaggioTitolo: Re: Tomba di Scimitarra   Mer Nov 30, 2016 9:18 pm

Era una notte senza luna, col cielo coperto dalle nubi. Qualche fiocco di neve cominciava a scendere e a posarsi sul terreno.

Una figura intabarrata, tremante, si avvicinò alla tomba di Scimitarra. Uno servo dall'animo gentile stava già scavando, un altro aveva già piantato nel terreno una croce: "Costanza, n. 30/11/1464, m. 30/11/1464"

Cristina posò il piccolo sudario nella fossa e, mentre il servo la ricopriva di terra, Cristina ristette, in ginocchio, con le spalle che tremavano per i singhiozzi.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Sarnek

avatar

Leone Messaggi : 873
Data d'iscrizione : 01.10.08
Età : 22
Località : Regni Rinascimentali: Fornovo; Vita Reale: Gilead - Il Regno dell'Eld

MessaggioTitolo: Re: Tomba di Scimitarra   Mer Nov 30, 2016 9:44 pm

Appoggia una mano sulla pietra fredda, osservando la figura di Cristina avvicinarsi al cimitero.
E' di ronda sulle mura del Castello, ma nella sua silenziosa pattuglia ha avuto modo di avvedersi della giovane umana, i cui passi iniziano a distruggere quei pochissimi fiocchi di neve che calano dal cielo verso il terreno. Lo sguardo violetto del Principe si sposta su alcune figure che scavano una fossa, ma da quella distanza non riesce a vedere cosa sia.
Abbassa lo sguardo, poi si scosta dai camminamenti e prosegue il suo cammino accanto ai compagni soldati, riflettendo silenziosamente in quel silenzio perenne che caratterizza la sua figura.
Tornare in alto Andare in basso
lonelywolf



Messaggi : 103
Data d'iscrizione : 06.07.16

MessaggioTitolo: Re: Tomba di Scimitarra   Gio Dic 01, 2016 3:47 pm

Sebastian aveva saputo della brutta notizia riguardo la sua amica. Uscì dalla sua stanza per andare a trovarla, chiese ad un soldato se l'avesse vista, e seppe che era al cimitero.
Era notte inoltrata, sicuramente deve stare molto male se ha deciso di andare al cimitero senza aspettare le luci del sole, prese con se una torcia e si diresse verso il cimitero.
Da quando viveva li al castello solo una volta vi era andato, per vedere la tomba della madre della sua amica, sicuramente l'avrebbe trovata li.
Appena arrivò all'ingresso del cimitero vide dei movimento vicino alla tomba di Scimitarra, visto il numero di torce non doveva essere sola, si avvicino in silenzio e vide Cristina che stava appoggiando un piccolo fagotto in una fossa vicino alla tomba della madre, preferì aspettare che i servi finissero il loro lavoro e si allontanassero per avvicinarsi.
Arrivo vicino a lei, non sapeva cosa dire, in certi momenti le parole sono cose inutili e fugaci, si inginocchio affianco all'amica, fece una preghiera per l'anima della povera piccola e poi si levò il mantello per poggiarlo sulle spalle di Cristina, e rimase li vicino a lei senza proferire parole.
Tornare in alto Andare in basso
Sciabola1

avatar

Acquario Messaggi : 1567
Data d'iscrizione : 08.04.15
Età : 39
Località : Milano

MessaggioTitolo: Re: Tomba di Scimitarra   Gio Dic 01, 2016 4:19 pm

I due servi si allontanano, silenziosi, portando con sè le loro torce. Ma un'altra torcia, conficcata da poco nel terreno, basta a dissipare un po' di ombre.

Due figure inginocchiate, la donna singhiozza, mentre l'uomo le sta a fianco.

Un mantello copre le spalle della donna, e lei sente una mano dell'uomo posarsi sulla sua schiena, a lungo... finché lei non si sbilancia di lato, cercando le braccia dell'amico fra cui rifugiarsi...

In tutto questo, lei percepisce uno sguardo vigile che, distante, si posa su di loro come un custode...

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Pamelita

avatar

Messaggi : 1
Data d'iscrizione : 03.12.16

MessaggioTitolo: Re: Tomba di Scimitarra   Sab Dic 03, 2016 4:50 pm

Il buio era quasi totale e faticava a orizzontarsi in un posto che le era sconosciuto ma non si sarebbe fermata...doveva trovarlo.

Le indicazioni che le erano state fornite non erano dettagliate, ma mentre cercava di non inciampare vide non troppo lontano la luce tremula di una fiaccola.

Facendo sempre molta attenzione si avvicinò alla luce e quando fu abbastanza vicino potè scorgere due figure coperte dallo stesso mantello ...

Una delle quali stava piangendo..

Cristina... sussurrò piano

Le accarezzò la testa e le si inginocchiò accanto allungando una mano fino a toccare la fredda terra smossa da poco.

E' stato  affidato alla terra il corpo di questo piccolo angelo che hai voluto con te in questo luogo in cui riposano già tanti defunti delle nostre famiglie. Accoglila nella luce del paradiso solare perdonandole il peccato originale, nella Tua grande benevolenza.. È venuto il momento di dirgli " a Dio".
Mormorò quasi quelle parole Facendo con la mando destra, il segno di benedizione.

La terra ti sia lieve..piccolo angelo.

Non c'era bisogno di altre parole..Le bastava che Cristina sapesse che per lei c'era sempre.
Abbassò il capo e continuò a pregare.
Tornare in alto Andare in basso
Sciabola1

avatar

Acquario Messaggi : 1567
Data d'iscrizione : 08.04.15
Età : 39
Località : Milano

MessaggioTitolo: Re: Tomba di Scimitarra   Sab Dic 03, 2016 8:11 pm

Cristina resta appoggiata all'amico Sebastian, mentre con una mano afferra quella di Madre Pamelita.

Lentamente, il calore di entrambi riesce a fugare momentaneamente il gelo che la donna prova nell'anima... e riesce a trovare il fiato per unirsi alle preghiere di Pamelita.

Nonostante il freddo, Cristina osserva la neve posarsi sul luogo dove riposano sua madre, e sua figlia... come se l'Altissimo volesse rimboccare loro le coperte e farle dormire serene...

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Tomba di Scimitarra   

Tornare in alto Andare in basso
 
Tomba di Scimitarra
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Tomba di Scimitarra
» Tomba di Hoarah Eileen dei Rossi
» Tomba di Cesare.Augusto

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Esercito delle Compagnie Militari Milanesi :: Ingresso :: Cimitero del Castello-
Andare verso: